Author Topic: Sviluppo Pakset  (Read 3825 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline flavius

Sviluppo Pakset
« on: June 27, 2012, 02:10:18 PM »
Salve,
guardando sui forum in altre lingue ho trovato molti pakset in via di sviluppo, come pak128.usa, pak128.australia, pak128.hong kong, ecc...
Siccome l'Italia ha molte ricchezze di cui parecchie patrimonio dell'UNESCO perchè non sviluppiamo un pakset come hanno fatto gli americani, gli australiani, i cinesi, ecc...?
A presto.

Offline Fabio

  • Devotee
  • Administrator
  • *
  • Posts: 2898
  • Total likes: 5
  • Helpful: 91
  • The Pak128 Guy
    • Visit me on Facebook
  • Languages: EN, IT, RO, FR
Re: Sviluppo Pakset
« Reply #1 on: June 27, 2012, 03:39:34 PM »
Molti di questi pakset in realta' sono soltanto idee cui non ha fatto seguito alcuno sviluppo.
I pakset locali in sviluppo sono Regno Unito (128), Rep. Ceca e Slovacchia (128), Polonia e Ungheria (64), Stati Uniti (64), Germania (64 e 128), Giappone (64 e 128). Non ho capito se ne stiano sviluppando uno i brasiliani oppure no.

Ci sono purtroppo pochi utenti italiani qui, e non molti di loro sono attivi nel creare grafica.
Personalmente, non mi piace neanche troppo il proliferare di pakset locali in precoce fase di sviluppo.
Secondo me la strada da seguire sarebbe creare oggetti per il Pak128 standard ed eventualmente pubblicarne la collezione, come fanno gli amici francesi. Inoltre preferirei "italianizzare" un po' il Pak128 che creare un pakset da zero e con pochi disegnatori...

A presto!

Offline flavius

Re: Sviluppo Pakset
« Reply #2 on: July 11, 2012, 07:28:27 PM »
 :) La sua idea è corretta, infatti, riflettendo bene, è molto più facile italianizzare il pak.128 che crearne uno nuovo
Arrivedeci

Offline yorkeiser

Re: Sviluppo Pakset
« Reply #3 on: July 11, 2012, 11:39:53 PM »
Ciao, ripasso sul forum dopo qualche mese causa vario incasinamento sul lavoro e leggo questo thread, a cui non posso non rispondere perchè è un'idea a cui pensavo da diverso tempo. L'idea è splendida e meriterebbe davvero: in quanto a paesaggi (e purtroppo poco altro ultimamente) l'Italia è stata baciata da dio e simutrans avrebbe tutto da guadagnare dal look "colorato" della nostra urbanistica.
Già tempo fa avevo iniziato a dare uno sguardo per farmi un'idea del peso di un simile task, ma sinceramente mi sembra che il lavoro sia davvero titanico, ci sarebbe bisogno di un team di 4/5 persone skillate in grafica, per cui temo rimanga un sogno irrealizzato...
In qualsiasi caso, sarebbe bello vedere un giorno il pak 128 italian, col colosseo e san siro, e speriamo senza terremoti :)
Quindi nel caso passino italiani volenterosi (e meglio se bravi in grafica) fatevi sentire, il supporto tecnico lato italico non manca mai, in particolare grazie a fabio che è da diversi anni colonna portante del progetto (l'unica italiana, a quanto mi risulta)

Offline Milko

Re: Sviluppo Pakset
« Reply #4 on: July 23, 2012, 10:00:28 AM »
Ciao

Da circa un anno e mezzo sto lavorando al completamento del pak britain 128 (sto disegnando gli aerei che erano del tutto assenti). Confermo la "titanicità" dell'impresa; segnalo inoltre che occorre non solo la presenza di persone in grado di disegnare ma anche di una regia (un mantainer). Regia che deve essere abbastanza costante nel tempo e tanto, tanto impegno.
Come esempio segnalo che il pak britain 128 è nato proprio dal pak128 standard attraverso l'inserimento graduale di grafica di tipo britannico, guardando il pak 128 brit di oggi del vecchio 128 standard non rimane più nulla.
Il lavoro di regia è stato fatto anche indirizzando i disegnatori all'utilizzo di alcune regole di disegno (colori, bordi, dimensioni) e devo segnalare l'ottimo lavoro di The Hood e James Petts che hanno,  molto spesso, rifatto o chiesto di sistemare modelli che magari avevano colorazioni, shading o bordature non conformi alle richieste del pakset.
Il lavoro svolto nel pak britain 128, a mio avviso è molto buono, ma senza il costante impegno di regia non si sarebbe giunti al livello di oggi.
Per quel che riguarda gli italiani nel forum, devo dire che ce ne sono pochi "ma buoni", se non sbaglio siamo circa in 4/5 abbastanza assidui che contribuiscono al gioco in vario modo.
Ritornando al pak Italy ... L'idea è sicuramente bella, magari si può cominciare anche solo producendo degli add-on da inserire nel pak 128 attuale, italianizzandolo con il tempo e, in futuro, se qualcuno volesse prendere in mano questa regia si potrebbero anche stabilire regole su come produrre questi add-on (rivendendo purtroppo quelli prodotti in passato).
Personalmente, nei miei limitati periodi che posso dedicare al gioco (oramai contribuisco solo e non gioco più da tempo  :) ), potrei realizzare aerei con livree italiane, segnalandovi però che non posso sospendere la continuità verso il pak britain 128.

Ciao
Giuseppe

Offline Spartanis

Re: Sviluppo Pakset
« Reply #5 on: July 23, 2012, 12:13:32 PM »
Sorry for not typing in Italian, as ENGLISH is my only languge.

Im Surprised there wasnt a pak.italian anywhere, Since it is NATURAL to find such a pakset amongst others .. (pak.britian, pak.german, etc)

Hell, im surprised there wasnt a completed PAK.USA at all!!!!..

Im hoping someone would do a pak.italy one day :) it be nice to play a tramsport game in Italy... transporting goods through ancient roman structures :)

--------

Edit Milko: Traduzione in italiano

Mi scuso di non scrivere in italiano, conosco solo l'inglese.

Sono sorpreso che non esista un pak.italian, dato che esistono moltissimi altri pakset di altre nazionalità .. (pak.britian, pak.german, etc)

Sono anche  sorpreso che non esista un PAK.USA !! ..

Spero che qualcuno faccia un pak.italy un giorno :) sarebbe bello giocare una partita ambientata in Italia ... trasportando merci attraverso antiche strutture romane :)
« Last Edit: July 23, 2012, 02:56:07 PM by Milko »

Offline flavius

Re: Sviluppo Pakset
« Reply #6 on: July 30, 2012, 09:33:02 AM »
Salve a tutti,
secondo me dovremmo iniziare dalle cose più semplici per poi passare alle più difficili (perché credo che risparmiamo tempo).
Ma che editor grafico dovrei usare dato che con paint è quasi impossibile?
Nel frattempo utilzzo Google Sketchup o Microsoft Office Word ma è un macello. Comunque con Google sketchup mi trovo bene anche se bisogna fare parecchi procedimenti.
Scusatemi, vorrei installare la nuova versione di simutrans (111.2) e ho Windows 7 Home Premium 64Bit, quale setup dovrei scaricare?
Quello Windows Native o Windows, with SDL?
Inoltre, posso copiare gli oggetti della vecchia versione di simutrans?
Sono comunque compatibili?
A presto,
Grazie

Offline Milko

Re: Sviluppo Pakset
« Reply #7 on: August 01, 2012, 09:04:39 AM »
Ciao Flavius

Ma che editor grafico dovrei usare dato che con paint è quasi impossibile?
Nel frattempo utilzzo Google Sketchup o Microsoft Office Word ma è un macello. Comunque con Google sketchup mi trovo bene anche se bisogna fare parecchi procedimenti.

Ti elenco quello che faccio io per realizzare / editare i modelli, ogni disegnatore utilizza però metodi e processi diversi anche in funzione del tipo di modello da produrre.

Io per gli aerei (che alla fine puoi vedere come un insieme di forme geometriche separabili) utilizzo blender per realizzare il modello. Blender è un software (gratuito) che permette di realizzare modelli tridimensionali.
La livrea da applicare al modello la realizzo con Gimp e/o Paint.
Ottenuto il modello ed applicata la livrea in blender esporto le immagini bitmap del modello (le famose 8 rotazioni).
Unisco le 8 rotazioni utilizzando il tool imgappend, che puoi trovare qua: http://vs.simutrans.com/tools_en.php
Poi, grazie al tool shades che puoi trovare qua: http://forum.simutrans.com/index.php?topic=5389.msg52517#msg52517, imposto il corretto colore di sfondo delle immagini ed elimino (o aggiungo se necessario) i colori speciali.

Credo (almeno per quello che mi riguarda) che gli aerei siano modelli abbastanza semplici da disegnare infatti:
- la versione "vuoto" e "pieno" non cambia
- non necessitano di allineamento (è sufficente centrarli nella bitmap ed il gioco è fatto)
mentre per palazzi, attrazioni, treni le cose si complicano per più di un motivo:
- modelli composti da più tiles (so che in genere per questi modelli si utilizza il tool "tile-cutter" per ritagliare l'immagine).
- per i treni / camion occorre realizzare la versione "pieno" e "vuoto"
- per i treni allineare i modelli in modo che locomotive e vagoni non si sovrappongano
- le attrazioni devono essere fatte a mano libera (ed io sono una schiappa a riguardo ...)

Attenzione al fatto che ogni pak ha una sua posizione del sole, per realizzare i modelli dovrebbero esistere dei "template" con luminosità e posizione del sole già impostati (io, che tipicamente disegno per il pakbritain128, ne uso infatti uno che ho trovato già fatto).

Offline flavius

Re: Sviluppo Pakset
« Reply #8 on: August 01, 2012, 12:39:54 PM »
 :) Grazie, a presto.