Author Topic: Dubbi 102.2.2 e pak128  (Read 5359 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

solebianco

  • Guest
Dubbi 102.2.2 e pak128
« on: September 14, 2010, 12:41:19 PM »
Buongiorno a tutti. Ho scoperto da poco questo gioco e lo trovo, per diversi aspetti, migliore di tanti altri simulatori simili.

Gioco con la versione 102.2.2 e il pak 128.

Ho alcuni primi dubbi:

- a cosa servono i parcheggi (strumenti strade)? Aumentano solo la capienza della fermata?

- i veicoli sono eterni? nel senso che possono durare all'infinito con gli stessi costi?

- ho creato una rete di trasporti passeggeri su strada: è possibile che in una città da 3000 abitanti possa accumulare, nel tempo, più di 3-4000 passeggeri in attesa ad una fermata?

- i veicoli su strada si possono superare tra loro? a quanto ho capito la risposta è negativa, con la conseguenza che avere un veicolo più lento su una linea porta a creare una sorta di "trenino" (in realtà lo stesso trenino si forma spesso anche con tutti veicoli identici).

Per ora gioco con i veicoli stradali. Mi manca di capire i segnali e i semafori. Però è un gioco davvero curato bene.

Saluti!

Offline vilvoh

  • One of the good guys
  • Administrator (Inactive)
  • *
  • Posts: 4504
  • Total likes: 2
  • Helpful: 14
  • I'm the constructor, the architect
    • Escala real
Re: Dubbi 102.2.2 e pak128
« Reply #1 on: September 14, 2010, 02:28:12 PM »
Benvenuti al forum, solebianco:)

Cercherò di rispondere alle vostre domande:

  • Le aree parcheggio sono decorativi, anche se servono come fermate ...
  • I veicoli non aumentare il costo è sempre lo stesso.
  • Le fermate accumulando i passeggeri nella zona passeggeri che devono fare uso di linee e percorsi che passano per quella stazione.
  • I veicoli possono passare altre auto, ma a determinate condizioni. Nessun progresso di incroci, o interrotto veicoli. Né cerca di anticipo se la velocità massima del veicolo non è sufficiente.


Escala Real...a blog about Simutrans in Spanish...

Offline yorkeiser

Re: Dubbi 102.2.2 e pak128
« Reply #2 on: September 16, 2010, 10:13:26 AM »
Ciao, benvenuto :D
Dopo esserti impratichito con i veicoli stradali, ti consiglio comunque di passare al trasporto su rotaia, molto più remunerativo ed efficiente sui lunghi percorsi; altrimenti, in breve tempo ti troverai a gestire migliaia di pullman che si accodano in ogni dove...
Per richieste di spiegazioni, su segnali o altro, chiedi pure  ;)

solebianco

  • Guest
Re: Dubbi 102.2.2 e pak128
« Reply #3 on: September 17, 2010, 09:13:27 AM »
Grazie mille a tutti. In effetti i miei bus tendono sempre a fare i trenini.

Del trasporto su rotaia mi spaventano un po' i costi di costruzione e mantenimento delle linee. Comunque ho già provato qualcosa. Devo ancora leggere qualcosa sui segnali per riuscire a gestire più di un treno sulla stessa linea.

Ieri ho fatto una lunga partita con il pak 64 (dal 1930 al 1960 circa). Ho alcune cose da chiedervi:

- i veicoli, una volta comprati, durano per sempre. Ovviamente il problema è sulla velocità: da quanto ho capito il gioco paga il trasporto in base a una quota bonus/malus in relazione alla velocità di trasporto effettiva e quella richiesta nella lista dei beni. Visto che nelle città è consentito solo il 50 km/h, ho reputato conveniente tenermi (per il trasporto urbano) i primi Ikarus comprati. Hanno il limite a 50 km/h e hanno un costo per singolo passeggero molto molto basso. E' corretto? I modelli che sono arrivati dopo hanno un costo a passeggero più elevato.

- parliamo di aerei. I boing 707 non portano guadagni. Anche alla loro uscita, nonostante l'alta velocità, hanno un costo operativo altissimo... qualcosa come 0.20 per passeggero (se non ricordo male). Questo vuol dire che in ogni caso, anche viaggiando sempre pieno, il mezzo sarà in perdita costante. Infatti dopo averli sprovvedutamente acquistati, li ho rivenduti per tornare al modello precedente. Questo ragionamento è corretto?

- sempre di aerei. La pista di atterraggio deve avere delle caratteristiche particolari? Ho visto che anche una pista in erba da 3 quadratini è in grado di far decollare/atterrare i boing 707. Mettere una pista migliore e più lunga mi comportava solo costi di manutenzione più elevati. E' corretto?

- nel mio primo messaggio parlavo di persone che sono in attesa alle fermate. Quello che intendevo dire è che sembra che i passeggeri si accumulino nelle fermate a go-go senza una relazione nè con la capienza nè con la popolazione totale della mappa. Magari con la capienza si (probabilmente giocando con dei concorrenti, i passeggeri si sarebbero spostati sulle linee concorrenti), ma con la popolazione proprio no. E' giusto?

Per ora basta :D . Grazie mille ancora a tutti e buon gioco!

Offline yorkeiser

Re: Dubbi 102.2.2 e pak128
« Reply #4 on: September 17, 2010, 10:34:57 AM »
Premetto che gioco da sempre col pak128, quindi non posso esserti di aiuto puntuale sul pak64 (ad esempio non ho idea della remuneratività dei boeing 707), però alcuni concetti generali restano validi:

1) Esattamente: in base alla velocità del trasporto, ottieni un bonus. Chiaramente, per il trasporto cittadino, dove la velocità è limitata a 50 km/h, è inutile comprare bus da 300 km/h. Devi però tener presente che per un mezzo che ferma spesso, come un bus, conviene considerare anche un altro parametro, ovvero l'accelerazione. Con una migliore accelerazione i mezzi saranno comunque più veloci, perchè arriveranno in fretta alla velocità massima e perderanno meno velocità sui pendii. L'accelerazione credo dipenda dalla potenza (quella espressa in kW), quindi in teoria conviene comprare mezzi potenti e con bassi consumi. I mezzi che trovi nel 1930 saranno certamente meno potenti di quelli disponibili nel 1960, chiaramente poi bisogna fare un po' di prove per trovare il mezzo ottimale per le tue esigenze, ovvero quello che non consumi troppo e non sia troppo lento.

2) 3) Sugli aerei posso aiutarti poco perchè non li uso granchè, comunque il concetto principale è (come per tutti i mezzi) quello di farli viaggiare con quanti più passeggeri possibili. Inoltre un aereo perde molto tempo in decollo e atterraggio, quindi per aumentare i guadagni dovresti utilizzarli per coprire tratte lunghe, in maniera che tali fasi influiscano di meno sulla velocità media. Per la pista direi che hai ragione, più piccola riesci a tenerla e meglio è, l'importante è che gli aerei riescano a decollare ed atterrare.

4) Ogni fermata ha un'area di catch (5x5 sul pak128), e raccoglie passeggeri dagli edifici di quell'area fino a quando non si supera la capienza massima della fermata. Oltre quella capienza, i passeggeri non affluiranno più nella fermata e vedrai aumentare le faccine tristi nel dettaglio. Ma una fermata di interscambio, ovvero comune a due o più linee, può anche superare la capienza massima: supponi che una fermata sia comune alla linea A e alla linea B: alcuni passeggeri viaggeranno sulla linea A e scenderanno alla fermata per prendere la linea B, e viceversa; ora, se ad esempio la linea B è servita da pochi mezzi rispetto alla linea A, nella fermata si accumuleranno i passeggeri trasportati dalla linea A ed in attesa di prendere la linea B. Per risolvere questi ingorghi, potresti aumentare il numero di mezzi che servono la linea B ad esempio. Per quanto riguarda la distribuzione dei passeggeri sulla mappa: ogni edificio produce un tot di passeggeri all'anno, il cui numero dipende dal livello dell'edificio. Ognuno di tali passeggeri avrà una precisa destinazione sulla mappa: se entrambe le locazioni, ovvero quella d'origine e quella di destinazione, sono coperte da una fermata, e se si riesce a trovare uno o più mezzi che colleghino, anche tramite interscambi, quelle due locazioni, allora i passeggeri viaggeranno. In genere, città maggiori hanno edifici di maggior livello e quindi generano maggior traffico; considera che anche le fabbriche e le attrazioni turistiche generano mediamente molto traffico. Spero di aver fugato qualche dubbio  ;)

solebianco

  • Guest
Re: Dubbi 102.2.2 e pak128
« Reply #5 on: September 17, 2010, 02:02:51 PM »
Ottimo, grazie mille, sei stato esauriente! :D

Grazie per il suggerimento sulla potenza dei mezzi... non ci avevo pensato.

In effetti, le fermate che contengono tanti passeggeri (molto oltre la capienza della fermata stessa) sono quelle che uso come interscambio. E' possibile comunque che le fermate utilizzate da una sola linea siano leggermente sopra la loro capienza? Esempio: fermata da 32 passeggeri con anche 35/36 persone ad attendere.
Mi hai chiarito la generazione dei passeggeri (ottimo, perchè alcune cose le avevo sottovalutate). Resta solo una perplessità. Io prelevo i passeggeri e li porto in una fermata di interscambio la quale, sull'altra linea, è poco servita. Quindi succede che nella fermata di interscambio arrivino più passeggeri di quelli che partono. Alla fine sono arrivato ad accumulare anche 70.000 persone nella fermata... che per tre fermate simili, diventano quasi 200.000 passeggeri in attesa alle mie fermate. Ma la mappa ha 40.000 abitanti.
Quindi deduco che la generazione annuale dei passeggeri non tenga presente se i passeggeri generati nell'anno precedente (o nella precedente generazione) siano arrivati o meno alla loro destinazione. E' corretto?

Da qui un'ulteriore domanda (perdonami). Il calcolo delle entrate per un trasporto come avviene nel caso in cui il passeggero debba prendere due o più linee?
Mi sono fatto un'idea (prendo come esempio l'Italia): poniamo che io ho una linea Napoli-Milano e una Milano-Roma. Il passeggero che da Napoli vuole andare a Roma deve prima passare per Milano. Quindi si imbarca a Napoli e scende a Milano (entrata in base al percorso Napoli-Milano). Stessa cosa avviene per la tratta Milano-Roma. E' corretto?
Quindi, secondo la mia ipotesi, io verrei pagato per un tragitto superiore a quello teoricamente necessario per arrivare a Roma.

Il conteggio dei quadratini (distanza) per calcolare l'entrata del trasporto in base a cosa viene calcolato? Quanto spazio si percorre sul mezzo o quanto spazio dista tra l'origine e la destinazione del passeggero?

E il tempo di attesa alle fermate di interscambio viene preso in considerazione?

In poche parole: il passeggero pagherà il primo e il secondo viaggio come due viaggi completamente separati o pagherà in base alla distanza complessiva che c'è tra Napoli e Roma e il tempo complessivo (ovvero velocità) che io impiego per portarlo da Napoli a Roma?

Grazie mille!

Offline yorkeiser

Re: Dubbi 102.2.2 e pak128
« Reply #6 on: September 17, 2010, 02:51:54 PM »
Ti rispondo per quanto ne so, poi magari passa vilvoh, che capisce l'italiano e conosce il motore di gioco molto meglio di me, a fare le dovute correzioni

E' possibile comunque che le fermate utilizzate da una sola linea siano leggermente sopra la loro capienza? Esempio: fermata da 32 passeggeri con anche 35/36 persone ad attendere.

Sinceramente non mi è mai capitato, per fermate servite da una sola linea. Se comunque ti accorgi che una fermata si riempie troppo velocemente, puoi costruire più fermate in caselle adiacenti (anche in diagonale): risulteranno comunque un'unica fermata la cui capienza è la somma di tutte le fermate adiacenti.

Quindi deduco che la generazione annuale dei passeggeri non tenga presente se i passeggeri generati nell'anno precedente (o nella precedente generazione) siano arrivati o meno alla loro destinazione. E' corretto?

Da quanto ne so è così: ovvero, se ad esempio accumuli 100.000 passeggeri in una stazione, il resto della mappa continuerà a produrre passeggeri, anche se sulla mappa intera ci sono meno di quei 100.000 passeggeri; ovvero, non credo siano numeri correlati.

Il conteggio dei quadratini (distanza) per calcolare l'entrata del trasporto in base a cosa viene calcolato? Quanto spazio si percorre sul mezzo o quanto spazio dista tra l'origine e la destinazione del passeggero?

Mi pare che è già da un bel po' di versioni che il conteggio del biglietto viene fatto esclusivamente tra la locazione di partenza e quella di arrivo: ovvero, se un passeggero trova soltanto un percorso inefficiente e per andare da Napoli a Palermo si trova a dover passare da Torino, pagherà comunque soltanto per la distanza tra Napoli e Palermo. Con un percorso inefficiente, quindi, perdi soldi perchè il denaro ottenuto è sempre lo stesso, ma hai consumato più carburante ed hai impiegato più tempo. Resta il fatto che ogni passeggero cercherà sempre di prendere il percorso più efficiente per andare da A a B.

E il tempo di attesa alle fermate di interscambio viene preso in considerazione?
Questo lo ignoro.

In poche parole: il passeggero pagherà il primo e il secondo viaggio come due viaggi completamente separati o pagherà in base alla distanza complessiva che c'è tra Napoli e Roma e il tempo complessivo (ovvero velocità) che io impiego per portarlo da Napoli a Roma?
Non so di preciso come viene ripartito il costo del biglietto tra le due tratte, ma per esperienza incassi molti più soldi con linee dirette e veloci, mentre con percorsi inefficienti vai facilmente in perdita. Su un percorso inefficiente c'è di sicuro un maggior consumo di carburante e perdita di bonus a causa del maggior tempo impiegato, però non so se in esso viene accumulato anche il tempo di attesa all'interscambio.

Grazie mille!
Non c'è di che  ;)

Offline Milko

Re: Dubbi 102.2.2 e pak128
« Reply #7 on: October 28, 2010, 07:36:40 PM »
Ciao a tutti

Intervengo solo per dire che lo "speed bonus" (l'argomento del punto 1) è calcolato sulla velocità di punta propria del mezzo che state utilzzando, indipendentemente dal tipo di strada su cui vi muovete. In città, su strade a 50km/h di limite, lo speed bonus sarà quindi diverso a seconda del mezzo che utilizzate; ne consegue che un furgone che arriva al max a 50 all'ora riceverà meno speed bonus di un pullman che può arrivare a 80 all'ora. Rimane comunque il fatto che in città, come stavate dicendo, è molto importante anche l'accelerazione che si calcola dal rapporto tra la potenza finale del mezzo (cioè la potenza per il rapporto) ed il suo peso in quanto il mezzo impiegherà meno tempo per compiere il giro.
La stessa cosa si può vedere con i treni, se utilizzate un convoglio che viaggia a 200km/h su rotaie con limite di velocità di 80km/h lo speed bonus sarà comunque calcolato sui 200km/h e non sul limite imposto dalle rotaie (anche se il treno si muoverà lentamente).
Simutrans experimental, a differenza dello standard, utilizza il metodo di calcolo dello speed bonus basato sulla velocità media che il convoglio ha tenuto durante lo spostamento, ciò è più realistico in quanto un treno che stà fermo per molto tempo in attesa che una linea intasata da altri treni si liberi riceverà un malus per l'attesa subita (simulando i clienti imbufaliti che reclamano allo sportello ;-) ).
Prima di scegliere se giocare con lo standard o l'experimental valutate però anche le altre (tante) differenze.

Ciao
Giuseppe